La Nuova Stagione | Perugia | 2019
info@nuovastagione.it

Festeggiare il Primo Maggio, nel rispetto dei valori fondativi della nostra Costituzione e dei lavoratori

Festeggiare il Primo Maggio, nel rispetto dei valori fondativi della nostra Costituzione e dei lavoratori

Festeggiare il Primo Maggio, nel rispetto dei valori fondativi della nostra Costituzione e dei lavoratori che si sono battuti per ottenerlo, porre al centro dell’agenda politica il tema del lavoro, ripensare alle politiche occupazionali, oggi è più che mai un dovere. La Festa dei Lavoratori non è una ricorrenza qualsiasi. È una delle poche celebrazioni laiche del nostro Paese, nata nello stesso periodo storico in diverse parti del mondo, dall’Europa all’America all’Australia, per celebrare la stessa esigenza, quella di chi col sudore della fronte e con le proprie fatiche cercava di guadagnarsi il diritto di vivere, di sopravvivere, di esistere.

“Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire” era la parola d’ordine coniata oltreoceano e che si era diffusa via via in giro per il mondo sulla bocca di una classe operaia che chiedeva una sola cosa: la dignità di lavorare per vivere, e non di vivere per lavorare. Lotte sindacali senza confini geografici nè politici hanno portato nel tempo al riconoscimento di tutti quei diritti minimi di natura salariale e di tutela che spesso si tendono a dare per scontati, e che proprio per questo vengono spesso ignorati.
Buona Festa dei Lavoratori a tutti e a tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *