La Nuova Stagione | Perugia | 2019
info@nuovastagione.it

Monteluce e Porta Pesa

Scuola Ciabatti

La Regione Umbria ha recentemente approvato il Piano triennale di interventi per l’edilizia scolastica 2018-2020, che prevede lo stanziamento di fondi per la realizzazione di interventi importanti di cui necessitano diverse scuole del territorio perugino e umbro. Anche la scuola elementare Primo Ciabatti, fiore all’occhiello della nostra zona, ha beneficiato delle risorse messe in campo dalla Regione, che ha consentito così una riqualificazione utile all’intero quartiere. 

Il nostro territorio, alle porte del centro storico ma con una alta densità di istituti scolastici, è un unicum nel panorama cittadino: la messa in sicurezza degli edifici e di chi li varca non può che essere tra i nostri principali impegni. Chiederemo al Comune di Perugia, finora passivo in questa vicenda, di tornare ad intercettare finanziamenti ministeriali ed europei relativi alla messa in sicurezza delle scuole e delle strutture pertinenziali, implementando la fruibilità dei plessi scolastici.

Post

Il nostro quartiere ospita ormai da molti anni il museo del Post (Perugia Officina Scienza e Tecnologia), fucina di saperi interattiva, punto di riferimento nello studio delle discipline scientifiche nel panorama culturale umbro, fortemente voluto dall’amministrazione comunale alla fine degli anni Novanta. 

Tuttavia, dopo anni in cui si sono susseguiti sia eventi importanti con scuole da tutta l’Umbria, sia incontri sperimentali con adulti e ragazzi, sia mostre interattive e laboratori per famiglie e turisti, da mesi le attività del Post hanno subìto una brusca battuta d’arresto, che si è riverberata alla fine sugli orari di apertura del museo e dunque sugli stipendi dei dipendenti. 

Il Comune di Perugia ha un ruolo di primo piano in questa vicenda e nella Fondazione Post, visto che nomina due dei tre componenti del CdA e che contribuisce considerevolmente al bilancio del POST stesso, ma sembra non averlo compreso. 

Noi, invece, ci siamo battuti e ci batteremo per la tutela e la valorizzazione di un polo di eccellenza come il Post, unico nel suo genere a Perugia e nel centro Italia, patrimonio di saperi che non può essere abbandonato o ignorato, non da chi governa almeno.

No a video lottery e sale scommesse

Vincere battaglie dai banchi dell’opposizione non è facile, ma insieme al territorio e al resto della città ce l’abbiamo fatta: a Porta Pesa è stata chiusa la sala scommesse che aveva aperto proprio di fronte alla scuola Ciabatti, che non rispettava le distanze di sicurezza imposte dalla legge e di cui il Comune non si era evidentemente accorto. 

Grazie al nostro impegno a Palazzo dei Priori e ad una forte mobilitazione sociale, fatta di sit-in, raccolta firme e segnalazioni, ad oggi il Comune di Perugia è all’avanguardia nella regolamentazione delle sale scommesse e video lottery. 

La ludopatia è una delle piaghe sociali più profonde del nuovo millennio, che scava nel solco della solitudine e del disagio, una delle dipendenze più pericolose proprio perché latente, e assai diffusa soprattutto tra giovani e giovanissimi: le istituzioni, specie quelle più vicine ai cittadini, hanno il dovere di intervenire a tutela di tutti, specie di chi è alle prese con il proprio percorso di formazione ed educazione. 

Quella della sala scommesse (ex: ora al suo posto vi sorge una pasticceria) è stata la battaglia di un’intera città, una questione di civiltà, legalità e socialità: per noi l’unica vera scommessa sono i quasi 1300 studenti delle scuole del quartiere.

FACEBOOK

Ultime notizie

Scrivici!

FACEBOOK

Ultime notizie

Scrivici!